Parquet vintage e vissuto: idee, foto, guida

19
views

Lo stile vintage è tornato di moda ed è destinato a far discutere di sè ancora per lunghi anni. Anche l’arredamento, oltre che gli accessori, ha rispecchiato questo trend dell’ultimo anno. Uno dei complementi più desiderati in assoluto, infatti, è stato (ed è tutt’ora) il parquet vintage, in particolare quello in legno di rovere, per creare il giusto ambiente in casa propria. Non solo Polaroid e occhiali anni ’70, dunque.

Vediamo qualche idea da cui trarre ispirazione e delle pratiche soluzioni (alla portata di tutte le tasche) per trasformare il proprio appartamento in un luogo di culto degli anni passati.

Parquet vintage: cosa, come e perchè

Con vintage si intende un qualcosa che sembra vissuto, di un’altra epoca differente dalla nostra. Insomma, nel caso del parquet, si tratta di un pavimento che sembra utilizzato da molto tempo ma che in realtà è nuovo, creato con lo scopo di sembrare vecchio.

Sia ben chiaro: un pavimento vintage non è antico o realizzato con vecchie assi di legno trovate chissà dove. Non è un parquet costruito nel secolo scorso, lo sembra soltanto. Anche la differenza di prezzo è notevole: il legno realmente antico costa moltissimo, quello lavorato per sembrare antico è più abbordabile.

Il rovere, ad esempio, si presta benissimo per questo scopo, è di buona qualità e non costa una fortuna. Basta che sia lavorato e spazzolato per sembrare grezzo e il gioco è fatto. Inoltre possiede delle caratteristiche positive: è stabile, resistente e molto duro.

Il modo migliore per metterlo in casa propria è comprarlo nel suo formato prefinito, poroso per via della finitura ad olio, che lo rende credibile e molto bello. Il parquet prefinito, inoltre, essendo già lavorato in precedenza, costa anche meno per via della sua posa più pratica e veloce.

La passione per il vissuto

Il vintage, oltre che un trend, è da considerarsi anche come uno stile di vita, motivo per cui le case degli appassionati sono realizzate interamente in questo stile. Chi possiede una casa di questo tipo tende anche a vestirsi vintage, ad avere accessori di epoche passate e a cercare oggettistica di altri tempi.

Il pavimento, per quanto possa sembrare strano, è (insieme ai pezzi di arredo e all’oggettistica) uno degli elementi più importanti per una casa in stile vintage. Qualsiasi mobile d’annata (o che sembra tale), poggiato su delle piastrelle lucidissime, non riuscirebbe a raggiungere quell’effetto visivo tanto piacevole che l’appassionato vuole raggiungere.

Idee da cui trarre spunto

Per arredare interamente una casa nello stesso stile, ci vuole buon occhio, capacità e molta passione. Ecco perchè abbiamo deciso di darvi una mano a realizzare questo progetto, scegliendo alcune foto di arredamento vintage della rete. E’ un’ambizione non facile, che richiede tempo, ma che sicuramente a risultato raggiunto, varrà gli sforzi fatti.

Lo stile vintage può riferirsi ad epoche diverse. Possiamo decidere di creare una casa anni ’20, ’30, ’50 o ’70, in base ai nostri gusti e alle nostre preferenze. Il pavimento vintage si adatterà perfettamente ad ogni decennio, conferendo all’ambiente quell’aria vissuta che tanto desideriamo.

Una particolare variante: il vintage industriale

Il nostro parquet vintage può essere accostato anche con lo stile industriale, per creare una particolarissima combinazione molto bella e stravagante.

Le parole chiave sono legno e metallo, arredamento essenziale dallo stile antico. Il vintage industriale riesce a combinare il meglio dei due stili, creando quello che viene definito vintage contemporaneo.

Molto apprezzate le lampade, le travi a vista, i tappeti consumati e le sedie in metallo. Tutto con quel sapore di antico e di molto utilizzato, quasi trovato per fortuna in una fabbrica abbandonata.

Ma dato che è molto difficile da descrivere è meglio affidarsi alle foto che possono rendere maggiormente l’idea di questo stile controverso.