Parquet per soffitto: tutte le informazioni e le immagini

104
views

Il parquet può essere utilizzato in altri modi oltre al classico pavimento. Non di rado, infatti, lo possiamo trovare anche sulle pareti oppure sui soffitti. Il suo lato estetico lo porta a essere adeguato a ogni superficie creando un bellissimo ambiente anche quando non è posato a terra. Inoltre, oltre che bello, può rivelarsi utile in base a certe caratteristiche che può possedere l’appartamento. Oggi, in questo articolo, vedremo qualche informazione e qualche consiglio sul parquet per soffitto, oltre a una magnifica galleria fotografica su ciò che possiamo ottenere applicandolo anche in casa nostra. Buona lettura!

Il parquet per soffitto

Adatto soprattutto per le case in stile rustico (ma non solo), il parquet per soffitto sta prendendo sempre più piede nelle abitazioni degli italiani. Il legno, infatti, consente di creare ambienti accoglienti e caldi oltre che molto belli. Travi e legno a vista sono un trend del design e il soffitto a parquet contribuisce a impreziosire la propria casa.

Oltre al lato estetico può essere un’ottima opzione soprattutto per “nascondere” l’impiantistica, evitando il più comune cartongesso. Ideale anche per i corridoi, riesce a creare un effetto visivo di allungamento in spazi ristretti e poco ampi. Sconsigliato, invece, in ambienti umidi e che richiedono molta manutenzione del legno.

Per quanto riguarda il procedimento e la posa, tutto avviene come nel caso del parquet classico per pavimento. I listoni del legno scelto vengono applicati nel controsoffitto e anche il prezzo si mantiene uguale a quello del parquet. In base all’essenza che decideremo di utilizzare potrà variare partendo dai 40/50 euro per metro quadro in su.

Le essenze più utilizzate sono le stesse del pavimento: rovere al primo posto, seguito da abete, castagno e larice.

Il miglior tipo di parquet da soffitto

Per via dell’applicazione è sicuramente più comodo scegliere un parquet prefinito. Esso consiste in listoni (di dimensioni e spessore variabili) formati da legno non nobile con uno strato superficiale del legno nobile scelto tra le essenze. Questa tipologia è più stabile rispetto al legno massello e la sua posa è più semplice e adatta per il soffitto; la posa in questione è quella incollata molto pratica e veloce.

Utilizzo e specifiche tecniche

Non tutte le case sono idonee per questo tipo particolare di soffitto. Per questo, se lo vogliamo in casa nostra, dobbiamo rivolgerci a un esperto per valutare le misure della stanza e altri parametri tecnici per la sua realizzazione.

Anche la posa deve essere fatta da un esperto ed è meglio evitare il fai da te perchè potrebbe rivelarsi abbastanza pericoloso essendo collocato in alto.

Galleria fotografica

Ecco alcune foto di parquet per soffitto molto ben riusciti, in linea con l’arredamento della casa. In questo modo possiamo trarre ispirazione da chi prima di noi ha deciso di utilizzare questa soluzione alternativa e molto particolare. Come possiamo vedere dalle foto non è obbligatoriamente necessario che la casa sia in stile rustico. Questo soffitto, infatti, si adatta perfettamente anche a uno stile contemporaneo e minimalista, al vintage industriale che mira molto alle travi a vista e alla combinazione di legno e ferro/metallo.

A differenza di quanto si possa pensare il legno utilizzato sul soffitto non rimpicciolisce gli ambienti, anzi, li rende apparentemente più ampi. Questo soprattutto se decidiamo di utilizzare tonalità molto chiare. Spesso, inoltre, per differenziare l’ambiente tra soffitto e pavimento le tavole vengono posizionate in maniera opposta. Se il pavimento è posato con le travi orizzontali il soffitto le avrà verticali. In questo modo si evita l’effetto “scatola”.

Insomma, se l’ambiente lo consente è davvero un’ottima soluzione di design che abbellisce l’appartamento e lo rende molto luminoso. Voi cosa ne pensate?