Parquet per palestre: informazioni, tipi, costi, consigli

13
views

Il parquet è una delle soluzioni più comode e funzionali per le palestre e per gli impianti sportivi. La qualità di gioco migliora, il contatto con il pavimento è molto più morbido e il comfort aumenta notevolmente. Tutti gli sportivi, di solito, apprezzano molto il parquet perchè migliora le performance. Prima di installarlo nella propria palestra, però, ci sono alcune informazioni da conoscere e per questo motivo, in questo articolo, vedremo tutto ciò che c’è da sapere sull’accoppiata palestra-parquet.

Le caratteristiche fondamentali del parquet per palestre

Tutti sappiamo che il parquet è considerato una pavimentazione piuttosto delicata eppure è presente in numerose palestre. Questo perché, se trattato in maniera opportuna, può diventare molto resistente. La resistenza è uno dei fattori fondamentali, motivo per cui dobbiamo prestare molta attenzione sia all’essenza che sceglieremo sia ai trattamenti che decideremo di applicare al parquet. La nostra pavimentazione deve essere in grado di assorbire bene gli urti e di resistere alle sollecitazioni e alle deformazioni.

Altre caratteristiche importanti sono il rimbalzo di palla che deve essere ottimale per consentire un buon gioco negli sport come il basket. Oltre a questo un occhio di riguardo deve averlo anche la manutenzione, che deve essere eseguita in maniera semplice e veloce, senza il bisogno di ricorrere spesso a trattamenti speciali. Questo è tutto ciò che il nostro parquet da palestra deve fare per garantire a tutti gli sportivi, e a chiunque usufruirà dello spazio, un gioco comodo, privo di rischi e più agevole possibile.

Qualche dettaglio tecnico

Un buon parquet per palestra deve avere ottime prestazioni tecniche, un valore di assorbimento dell’energia del 56%, il legno nobile di almeno 5 millimetri e uno spessore totale di almeno 40 millimetri, se non di più. Tutto questo serve per rendere agevole il gioco e sicuro il parquet.

La posa, inoltre, è abbastanza veloce grazie proprio all’elevato spessore e anche gli eventuali interventi di riparazione possono essere fatti in poco tempo. Come avviene per il parquet normale che utilizziamo in casa, quello per palestre può essere prefinito o in legno massello. Il primo avrà un prezzo minore mentre il secondo, essendo legno nobile, avrà naturalmente un prezzo maggiore.

Per quanto riguarda i trattamenti è molto importante la verniciatura, che deve essere eseguita con molte passate, dalle 8 in su.

Tra le essenze più utilizzate abbiamo il faggio, il rovere, l’acero e l’hevea.

Prezzi

Un parquet per un impianto sportivo è sicuramente un investimento cospicuo dal punto di vista economico. I fattori da tenere in considerazione sono molti, primo fra tutti la grandezza dell’impianto, seguito poi dall’essenza scelta, dai prodotti utilizzati per la verniciatura e dalla manodopera che richiede un intervento di questo tipo.

Per fare un esempio con cifre approssimative, un parquet per palestra di una scuola, di dimensioni medie, idoneo per giocare a basket, con tanto di tracciatura del campo per vari sport, si aggira intorno ai 4.000-5.000 euro. Prezzo che andrà ad aumentare in base alla grandezza e alla qualità dei materiali scelti.

Alternative al parquet

Pavimento in PVC effetto legno

Un’ottima alternativa al parquet è quello che viene definito “Parquet vinilico” realizzato in un materiale plastico chiamato PVC. Le sue elevate prestazioni tecniche lo rendono perfetto per tutti i tipi di gioco e il suo prezzo inferiore rispetto al legno lo rende ideale se non si vuole affrontare un’enorme spesa. Il PVC, inoltre, è antitrauma, resistente e confortevole. Può imitare esteticamente il legno ed è più ecologico. Non essendo un materiale “vivo” non si deforma con i cambiamenti climatici, non patisce l’umidità o l’acqua e rimane invariato nel tempo. Anche la sua manutenzione è estremamente semplice e una volta installato non richiede particolari trattamenti.